Categories
Senza categoria

Strategie di marketing digitale per gli ottici

Coppia di modelli giovani che indossano occhiali da sole di Epumo

Il settore dell’ottica è uno di quei settori che è sempre stato punto di riferimento del design italiano. Il prestigio degli occhiali italiani è infatti diffusissimo e riconosciuto nel mondo. Questo stesso prestigio effettivamente è presente anche sul mercato nazionale, ma spesso questa opportunità non viene ben utilizzata dal settore dell’ottica. Spesso quello che manca sono buone strategie di marketing digitale per gli ottici.

A questo proposito proprio nei giorni scorsi ho realizzato un video per conto di Internet Solutions Agency, in cui si parla specificatamente dell’argomento digitale per i negozi di ottica. Nel video che ho realizzato, parlo degli argomenti legati al settore e di come questo settore debba evolversi verso il digitale. Esistono infatti alcune realtà che stanno evolvendosi in maniera energica verso il digitale. La maggioranza resta però inerte. Ma vediamo comunque il video, per poi parlarne insieme. Nel video parlo di come deve essere un sito web per ottici.

Come abbiamo potuto sentire, bisogna decidere di fare una scelta. Stiamo parlando specificatamente del settore dei siti web da realizzare per negozi di ottica. La prima soluzione è quella del sito web di facciata. Si tratta di una soluzione normalmente bella, ma che non influisce in termini concreti nel lavoro del negozio di ottica. Perché chi arriva a quel sito web del negozio di ottica, ci sta arrivando perché già è vostro cliente o interessato a diventarlo.

Strategie di marketing digitale per gli ottici: creare contenuti utili

Mentre in tutti gli altri casi è chiaro che si ha la necessità di realizzare un sito web che abbia dei contenuti utili all’utenza. Questo ispira fiducia nell’utenza, che sarà motivata a privilegiare una determinata attività anziché un’altra. Nei fatti, se volete che diventino vostri clienti, dovete fare in modo che loro abbiano fiducia.

Oggi il consumatore finale è diverso da quello di una volta. Prima era un consumatore finale che si fidava dell’opinione dell’ottico. Oggi quello stesso consumatore ha appreso a diffidare del mondo che lo circonda. Questo lo ha trasformato in un consumatore informato. Questo fenomeno è già nato nel 1999 con la nascita di Blogger, il portale web dove dei professionisti davano gratis la loro esperienza al consumatore. Il consumatore stesso oggigiorno produce informazione. Ci stanno portali web specializzati proprio a ricevere e offrire recensioni opinioni. I nomi più noti sono TripAdvisor e Trustpilot. Quando vi stanno questi portali web che definiamo piattaforme, difficilmente sistemi di vendita utilizzati fino a oggi, potranno essere ancora utilizzati in futuro.

Cos’è un sito web Isa

Categories
Senza categoria

Cos’è il Social friendly

Edificio Google California

Ormai da tanto tempo Google si è imposto come il motore di ricerca predominante. Già alla fine dello scorso secolo, Google aveva conquistato il dominio di marca più famosa al mondo, mettendoci solamente 10 anni. Mentre per quello stesso primato, la Coca-Cola aveva dovuto lavorare sodo per 100 anni. Ma che cosa aveva Google di differente dagli altri motori di ricerca? Dobbiamo capire questo per capire cos’è il Social friendly.

Ogni giorno le persone effettuano su Google un 15% di ricerche che non sono mai state effettuate precedentemente. Quello che ha fatto Google fin dall’inizio, è stato di collaborare con l’utente, per aiutarlo nella sua ricerca. Quindi Google non solamente ti propone le ricerche simili a quella che tu hai affettuato, ma ti propone anche nuove soluzioni che possono aiutare la tua ricerca. D’altra parte qual è il mestiere di Google? Il mestiere di Google è aiutarti a cercare le risposte che ti servono. Anche le risposte che tu ancora non hai concettualizzato.

Quindi cos’è un modo di pensare Social friendly? È la forma in cui si può aiutare Google a offrire un miglior servizio all’utenza. Per fare questo si ha bisogno di tutta una serie di accorgimenti. Alcuni indicati direttamente da Google. Altri bisogna intuirli, dai comportamenti del motore di ricerca più famoso al mondo. Bisogna a questo punto chiarire un fatto. I comportamenti di Google sono la giusta reazione tendente ai comportamenti delle persone, nell’utilizzo del web. Cos’è quindi il Social friendly? Significa essere organizzati per rispondere alla domanda del mercato. Non in prodotti, ma in comunicazione.

Cos’è il Social friendly

Nel 1965 Philip kotler, con il suo libro fondamentale Marketing Management, ci disse una cosa che sintetizzò meravigliosamente Sergio Scognamiglio: non si vende ciò che si produce, ma si produce ciò che si vende. Questo concetto con Google è diventato molto più snello e fruibile per le aziende e i professionisti. Ogni giorno, tutti i giorni, bisogna vedere come si evolvono le domande dell’utenza. Perché ogni giorno sono del 15% differenti dalle domande precedenti. Questo avviene tutti i giorni. Domeniche e festivi inclusi. Perché Google non riposa la domenica e festivi. Se voi avete alle vostre spalle un’agenzia organizzata in maniera tale da seguire i parametri dettati da Google, la vostra azienda potrà competere con i Market leader.

Per fare questo, non bisogna raggiungere le dimensioni di una nota azienda di riferimento del made in Italy nella moda. Non avete bisogno di avere un sito web con 1.600.000 pagine. Avete bisogno di qualcuno che giornalmente faccia un’analisi della domanda, per sviluppare giornalmente i contenuti adeguati allo sviluppo della domanda. Pregevole è il caso di come la marca consociata Internet Solution Agency, sta affrontando questo argomento per SaluDormi. Si stanno realizzando tutta una serie di risposte alle domande dell’utenza. Attraverso molteplici mezzi di comunicazione web. Con il fine di agevolare una domanda informata e consapevole, verso prodotti di fascia medio alta. Quindi prodotti che rispondano meglio all’aspettativa dell’utenza, ma allo stesso tempo producano marginalità maggiore per l’offerente.

iSaloni del Mobile 2021 Supersalone di Milano ricominciare digitale

Interno del ponte passeggiata a iSaloni del mobile di Milano

Categories
Senza categoria

Sito web come crearlo

Sito web efficace come crearlo

Sei entrato su internet per fare una ricerca. Sei interessato a realizzare un nuovo sito web e vuoi sapere come crearlo. Ti sei reso conto che ci stanno siti web molto belli, in effetti però vuoi capire se sono anche efficaci. Nei fatti, il punto è intendere in che maniera il sito web che vuoi realizzare, può contribuire all’attività della tua marca.

Non ti va di avere un sito web che sia solo di apparenza. Sei certo che un sito web può fare anche dell’altro. Cioè vuoi che il sito web dia un contributo effettivo alla tua attività. Stai quindi navigando nel web per cercare informazioni. Io credo di essere la persona giusta per rispondere a questi tuoi quesiti. Opero nel marketing e nelle vendite da oltre 40 anni. Ma già da metà degli anni 90, mi interesso anche di marketing digitale.

Ho fatto appositamente un video sull’argomento

Per rispondere ai tuoi quesiti, ho realizzato appositamente un video che sta qui sotto. Ti ho messo il video perché è una forma più veloce di ottenere le informazioni. Piuttosto che l’articolo scritto in forma tradizionale.
Alla fine dell’articolo vado anche a porti delle informazioni aggiuntive, che penso ti possano essere d’aiuto.

Spero che tu abbia avuto modo di guardare il mio video. Ti volevo dire che puoi andare a visitare quello che al momento mi pare essere tra i migliori realizzatori di siti web Google friendly. Parlo della Internet Solutions Agency. Poi ti volevo anche menzionare Franchising Click. Si tratta di realizzazioni molto più semplici. Ma che anch’esse sono realizzate con il metodo Google friendly. Qui di seguito ti metto i rispettivi link.
Effettivamente Io penso che oggi bisogna adeguarsi a quelli che sono i costumi di utilizzo dell’utenza. Per fare questo dobbiamo innanzitutto capire che circa tre quarti di tutto quello che non lo vediamo, lo facciamo attraverso dispositivi mobili. Quindi un approccio assolutamente differente, rispetto ai siti web tradizionali.

Come creare un sito per vendere abbigliamento

Settore erboristico e digitale

Categories
Senza categoria

Album fotografici su Facebook e Instagram

Parliamo ancora di album fotografici su Facebook e Instagram.
Torno all’esempio del settore turistico, dove è possibile andare a creare un album di una specifica località. Se si tratta di una possibile destinazione di vacanze, avete qualche possibilità sia un album che apriranno.
Altrimenti è improbabile.

Ma in generale, la creazione di un album, è comunque sempre, come già detto, sconsigliabile.
Perché corriamo il rischio non venga appunto sfogliato l’album dall’utente.
Quanto detto non è corretto se stiamo proponendo un catalogo di prodotti o servizi. Un catalogo è indirizzato a una categoria specifica di utenza, che andrà certamente a visionare il contenuto.

Il problema dei video

Un’altra considerazione da fare, è che su Facebook o Instagram, difficilmente le persone hanno predisposizione a vedere un video, parlo di video che siano una realizzazione aziendale.
Chiaramente i video “passatempo” hanno altri numeri.
Il numero di visualizzazioni, dei video aziendali, all’interno delle pagine Facebook o Instagram, è estremamente basso.

Anche se gli algoritmi di Facebook o Instagram, possono tendere a promozionare i video, se considerati non aziendali, anche del doppio o triplo rispetto alle normali immagini.
Parliamo però di video con comunicazione pubblicitaria dell’azienda.
Dove evidentemente l’azienda tende a farsi autostima o vantare propri prodotti.
Nessuno ha voglia di vedere la pubblicità alla televisione, immaginatevi all’interno di una pagina Social.

Album fotografici su Facebook e Instagram oppure video?

Può essere invece importante, inserire il video in allegato a una immagine fotografica.
Non perché questo allegare il video al post lo farà vedere, ma perché rende più importante il valore dell’immagine fotografica, che al video è abbinata.
Certo, se metto la foto di un vestito, oppure di un mobile, o ancora di una località turistica, e abbino con un link il video che si trova su un’altra piattaforma, non ci vedo niente di male.

Perché chi è interessato al messaggio di quella foto, andrà all’approfondimento del video.
Insomma, i video aziendali all’interno della pagina Facebook, non hanno una vita facile, mentre su altre pagine Social network sono importanti.

Ricordiamoci però che i video già sono il futuro.

Come vendere materassi online

Il marketing digitale e negozi materassi

Categories
Senza categoria

Cavalcare i luoghi comuni sui social

Nel cavalcare i luoghi comuni sui social, stiamo comunque molto attenti a non esporre il fianco a delle aggressioni verbali. Perché stiamo semplicemente sfruttando dei luoghi comuni.
Consideriamo sempre che, all’interno della comunità degli utenti, si annidano dei criticoni per natura.
Quelli che chiamo i “pessimistiani”. Fate attenzione a non finire, con le vostre affermazioni, nelle fauci di questi imbecilli.

Facciamo quindi semplicemente il nostro lavoro, senza essere assolutisti.
Inseriamo perciò dei contenuti che abbiano valore per l’azienda. Solo saltuariamente andiamo a inserire contenuti che possano alleggerire la comunicazione aziendale.
Non perdiamo mai di vista il fatto che, il nostro obiettivo finale, è il numero di portata post, quindi il consenso dell’utenza.
Ma non perdiamo neanche di vista, che il numero portata post serve a far ottenere benefici all’azienda.

Cavalcare i luoghi comuni sui social: che tipo di post pubblicare

Un’altra considerazione da fare, è se sia meglio creare degli album fotografici, oppure inserire semplicemente delle foto.
Come regola generale, consiglio sempre di inserire semplicemente delle fotografie.
Potete anche inserire più fotografie all’interno di un post. Direi un massimo di 3/4. Ma comunque non creare degli album fotografici.

La realizzazione di un album fotografico, implica il trattare un argomento specifico. Argomento che viene contenuto all’interno di questo album che avete realizzato.
Oltre al fatto che non sempre l’utente lo apre.
Viene sempre più difficile avere una visualizzazione organica delle immagini. Visualizzazione organica è quella che gli utenti vedono senza che noi abbiamo pagato. Sia su Facebook o altra piattaforma social, per farla vedere alle persone.

Forse meglio fare un video con uno scorrere di immagini, anziché creare un album.
Uno slideshow è gradevole ed elegante, se ben fatto.
Estremamente indicato per serie di prodotti di vario colore, è solo un esempio.
Considerate attentamente l’eventualità di utilizzare questo tipo di sistema. Effettivamente può essere utilissimo.

Come vendere materassi online

Realizzare un progetto marketing per psicologi.

Categories
Senza categoria

Rivendere materassi online ai privati

Rivendere materassi online ai privati è possibile, serve costanza e gli strumenti giusti

Rivendere materassi online ai privati, implica un servizio più personalizzato, rispetto alle vendite online dei grossi gruppi. Si tratta di un’opportunità per la tua azienda. Offrire un servizio di tipo tradizionale, sicuramente più gradito alla clientela.

Non hai fatto la prima parte del nostro questionario? Allora puoi tornare indietro dal link che sta nella fotografia sottostante.

La tua azienda ha sede fissa. Devi a questo punto decidere in che area geografica vuoi proporre la tua offerta commerciale di materassi. Per favore, seleziona una delle seguenti opzioni.

Tutta la regione e oltre, con un minimo di 9 province

Per quanto riguarda il Lazio, la Lombardia e il Piemonte, non viene calcolato il numero minimo di 9 province. Si fa riferimento solamente alla regione che si sceglie, in se stessa.

La tua provincia e le province confinanti

Si tratta di un’area gestibile, in cui puoi tornare a fare consegne con regolarità.

Solo la tua provincia

Un area più ristretta che ti permette realizzare un servizio quasi di tipo tradizionale.

Rivendere materassi online ai privati

Il valore importante di un rivenditore, rispetto ai sistemi ormai diffusi di vendita di materassi online, e il fatto che può abbinare un servizio di qualità alla vendita online. Per fare questo, bisogna che vi sia una persona che mantiene le relazioni Social con l’utenza. Da Facebook a Instagram, da WhatsApp a Twitter. Bisogna essere sempre disponibili sulle piattaforme Social che utilizzano le persone con cui vuoi parlare. Bisogna inoltre abituarsi a colloquiare a distanza con l’utenza.

Per una maggiore semplicità di gestione, per questa pagina vai direttamente a un’unica pagina successiva. Questo ti permetterà di vedere le tre opzioni di costo fisso. Oltre all’opzione di costo variabile, che riguardano le percentuali che noi richiediamo sulle vendite.

Categories
Senza categoria

Vendere materassi online in America Latina

Vendere materassi online in America Latina ha una gestione differente

Vendere materassi nel mercato latino-americano
è senza dubbio più complesso che non vende l’Italia. Per una distribuzione di tipo capillare bisogna ben conoscere i mercati di riferimento. Ma vi stanno dei metodi di trasporto più pratici dovuti sempre ai corrieri espressi. Vi sono limitazioni di peso e di misura da dover osservare. Ma se siete interessati al progetto vale la pena di svilupparlo.

Potete contattare il nostro consulente per il mercato latino-americano. Vi risponderà un italiano residente all’estero. Quindi la conversazione sarà completamente in italiano. Qui di seguito trovate il numero di WhatsApp con cui mettervi in contatto.

+573007664146

Categories
Senza categoria

Vendere materassi online in alcune parti d’Italia

Vendere materassi online in alcune parti d’Italia è semplice e redditizio

Per vendere materassi in alcune parti d’Italia, potrai parlare con il nostro consulente, che gara tutte le indicazioni utili per iniziare la tua attività online. Chiamalo al numero di WhatsApp riportato in questa stessa pagina.

+39330320320

Categories
Senza categoria

Vendere materassi online in Europa

Vendere materassi online in Europa è semplice e redditizio

Per vendere materassi nei paesi europei, puoi fare affidamento su un sistema distributivo già ben collaudato. Infatti la logistica in ambito europeo ormai è molto ben organizzata. Parla con il nostro consulente del mercato europeo. Inclusa la stessa Italia nel suo insieme, per noi fa parte del mercato europeo.

+393402472477

Categories
Senza categoria

Vendere materassi online

Questionario “vendere materassi online” funziona nel seguente modo

Ti faremo solamente alcune domande. Così da poterci rendere conto del tipo di piano di marketing che bisogna realizzare. Sara un’inchiesta molto breve che ci permetterà di capire le tue necessità di vendere materassi online. Grazie per la collaborazione e la pazienza.

Sei un produttore di materassi che vuole vendere direttamente ai privati?

La domanda è del tutto riservata. Il computer non rileverà neanche a noi le tue risposte. Ma configurerà il tuo profilo marketing.

Sei un produttore di materassi, che vuole rivendere il prodotto attraverso i suoi punti vendita oppure attraverso i rivenditori che si riforniscono da te?

Vogliamo assicurarti che tutte le risposte date, vengono ignorate in quanto tali, ma sono solamente indicative di un percorso per individuare le necessità aziendali.

Sei un grossista di materassi che vuole vendere direttamente ai privati?

La domanda è del tutto riservata. Il computer non rileverà neanche a noi le tue risposte. Ma configurerà il tuo profilo marketing.

Sei un grossista di materassi, che vuole rivendere il prodotto attraverso i suoi punti vendita oppure attraverso i rivenditori che si riforniscono da te?

Vogliamo assicurarti che tutte le risposte date, vengono ignorate in quanto tali, ma sono solamente indicative di un percorso per individuare le necessità aziendali.

Sei un rivenditore di materassi, oppure un negozio di mobili o di casalinghi, che vuole vendere direttamente tramite internet ai privati?

Con le tue risposte ci stai permettendo di mettere a fuoco Come potere realizzare un piano di marketing per la tua attività commerciale.

Ti ringraziamo per avere letto la prima parte del nostro questionario. Per poter continuare con il nostro questionario, devi prima rispondere a una delle precedenti domande, premendo il link corrispondente che si trova sotto la domanda.